Chi ha il diritto, ora, di gridare: "Al complotto"?


Chi sono i veri complottisti?

Quali criteri stanno adottando al Ministero della Salute i censori delle fake news?

La stampa nazionale riporta notizie corrette?

Il Governo sta veramente curando la salute e l'interesse dei cittadini?

Il green pass è veramente uno strumento per arginare l'epidemia di coronavirus?


Negli ultimi mesi la bagarre mediatica ci ha fatto perdere la bussola, una potente manipolazione condotta dai mass media e guidata dal Governo ci ha costretto a percorrere una via a senso unico ed il risultato è stato quello di spaccare in due la società.


Da più di un anno scrivo articoli per denunciare la propaganda impartita dal mainstream; penso che gli storici descriveranno il 2020 come "L'anno del Grande inganno", non potrà essere altrimenti!

Basta assistere alla narrazione dell'epidemia, incessantemente trasmessa in ogni momento della giornata, in diretta TV con l'ausilio di televirologi, giornalisti plagiati e politici incompetenti, confrontarla, poi, al reale sentimento della gente e all'informazione di autorevoli medici e scienziati, letteralmente oscurati dai mezzi di informazione di massa.


Erano diversi giorni che non tornavo sull'argomento, mi ero stufato di contorcermi per fornire documenti ed informazioni che andavano contro la narrazione di Governo e subire, poi, la gogna sui social network...

Manca meno di una settimana alla data del 15 ottobre che suggellerà il "Grande inganno" e purtroppo non sono riuscito a trattenermi dallo scrivere queste parole.


In maniera perentoria e senza mezzi termini dichiaro che le Istituzioni ci hanno ingannato!


  • La narrazione riguardo il Covid è stata strumentalizzata e distorta con la complicità del mainstream per mano dei Governi Conte e Draghi a danno dei cittadini

  • Il green pass è l'ultimo grottesco capitolo di questa vile manovra che sta costringendo l'intera popolazione ad accettare, attraverso il ricatto, una terapia sperimentale chiamata "vaccino". Un farmaco che per legge è facoltativo.

  • Il 15 ottobre con la logica del green pass, con milioni di italiani che dovranno ricorrere all'esecuzione dei tamponi per recarsi al lavoro, sarà frantumato il primo articolo della Costituzione Italiana.

  • I cosiddetti "vaccini anti-covid" sono di fatto farmaci sperimentali potenzialmente dannosi per i soggetti sani di età sotto i sessant'anni


Una pausa di 15 minuti con il Dott. Mariano Bizzarri prima di commentare


Le mie affermazioni sono pesanti come macigni, sono sicuro che ci saranno dei lettori che sui social vorranno lapidarmi, chiedo, però, a tutti i lettori, prima di scrivere il loro commento, di concedersi una pausa di 15 minuti per assistere all'intervento del dott. Mariano Bizzarri, (clicca qui).


Avete visto il video?


Premetto che il dott. Mariano Bizzarri è un illustre scienziato (PhD Chirurgia e Oncologia Sperimentale, vedi CV) e che il video è disponibile sul canale d'informazione ufficiale della Repubblica Italiana "Senato TV", audizione del 6 ottobre 2021.


Chiedo ai sostenitori della linea del Governo e che concordano con il messaggio unico diffuso dal mainstream, se dopo la visione dell'intervento del Dott. Bizzarri abbiano almeno incamerato qualche dubbio prima di bollarmi come "no vax" e complottista.


E adesso mi accomodo in poltrona per vedere il film che sarà proiettato sul grande schermo, in prima visione italiana, venerdì 15 ottobre.


Daniele Pezzali consulente in Procurement & ICT (visita: www.danielepezzali.com)

Seguimi su LinkedIn

9 ottobre 2021