Con il solo annuncio del coprifuoco alle 22.00 abbiamo già perso metà dell'incasso della stagione!



Gli annunci del perdurare dello stato di emergenza fino al 31 luglio e soprattutto il DL che prevede il coprifuoco alle 22.00 per tutti i mesi di maggio, giugno e luglio, questa mattina si sono già trasformati in una perdita almeno del 50% degli incassi della stagione turistica estiva!

Faccio questa considerazione per il fatto che i turisti tedeschi e di tutto il nord Europa, notoriamente amano trascorrere le vacanze nel nostro Paese proprio a partire dalla festività della Pentecoste (23 maggio) fino a luglio.

L'annuncio del coprifuoco in Italia dato ieri pomeriggio, oggi farà scoppiare una bomba in tutti i tour operator internazionali!

I turisti stranieri proprio in questi giorni stanno prenotando le loro vacanze! Se tu fossi un tedesco verresti a villeggiare a Jesolo "impestato dalla pandemia" e dove alle 22.00 si chiude tutto?

La frittata, a mio parere è fatta!

Anche se oggi ci fosse la revoca del provvedimento il clima di incertezza, creato dall'annuncio, dirotterebbe comunque i "nostri turisti" verso altri lidi: Grecia, Slovenia, Croazia, Malta, Francia e Spagna ci ringraziano!


Provvedimento sanitario o politico?


Dalle indiscrezioni trapelate nelle ultime ore, pare che il CTS non abbia espresso il parere sull'efficacia del coprifuoco come norma di contenimento del virus.

Comunque, anche se non sono un medico, chiunque può fare un semplice ragionamento, anche prendendo in considerazione quanto è accaduto la scorsa estate:

  • quest'anno disponiamo di un vaccino e la fascia più a rischio della popolazione a maggio sarà già coperta dal farmaco,

  • le terapie domiciliari oggi ci sono e sono efficaci, come lo sono i nuovi farmaci monoclonali,

  • in estate col caldo ed il sole il virus stenta a propagarsi,

  • le persone giovani ed in salute non si ammalano gravemente,

quindi, perché prendere un provvedimento tanto restrittivo quanto dannoso, sia per l'economia, sia per la socialità?

E' noto anche che la seconda ondata di ottobre 2020 nulla aveva a che fare con l'estate passata! Il contagio si propaga in pochi giorni e lo scorso agosto la situazione era assolutamente tranquilla, tanto che il Ministro Speranza, artefice di questa politica di malasanità, aveva pensato di pubblicare un libro sul quale poneva la parola "fine" alla pandemia!

Quindi in questo allarme sconsiderato posso vedere solo una follia protezionista senza fondamento oppure il progetto pianificato di mandare sul lastrico tutto il settore del turismo!


L'Italia in saldo


Già a Venezia da anni ed in particolar modo negli ultimi mesi: cinesi, giapponesi, arabi, americani, inglesi e tedeschi hanno acquistato prestigiosi alberghi, bar e ristoranti.

Con quest'ultimo colpo, dopo avere affossato e indebitato il settore della montagna lo scorso inverno bloccando la stagione sciistica, il Governo, ora, dà la mazzata finale a tutti gli altri albergatori, ristoratori e non solo.

Rammento che in Italia il turismo "fa il pieno" d'estate!

Mi si stringe il cuore se penso alla nostra riviera, a quella romagnola, ligure, toscana, sarda, campana, pugliese, siciliana e dell'Italia intera: un tessuto imprenditoriale costituito per la maggiore da imprese a carattere familiare, aziende che si sono succedute di generazione in generazione e che domani saranno costrette a portare i loro gioielli al "banco dei pegni" sorretto dalle banche, dai fondi d'investimento e dalle multinazionali!


Le controindicazioni


Ogni cura e medicina ha le sue contrindicazioni, cosa accadrà in Italia se questa estate le "attività legali" chiuderanno alle 22.00? Pensate forse che i giovani e le persone attive che hanno trascorso un anno di clausura rinunceranno allo svago?

I più fortunati andranno a fare le vacanze all'estero, facendo così aumentare le perdite del nostro settore turistico, coloro i quali rimarranno in Italia troveranno il modo di arrangiarsi.

Immagino che in questo istante le cosche mafiose e la malavita organizzata stiano pianificando alla grande il loro prossimo business!

Nasceranno club privati illegali, si organizzeranno rave party, la vita notturna sarà sommersa e clandestina; in queste condizioni lo spaccio di droga, la vendita di alcolici sarà oro che luccica pagato in contanti senza il cashback!


Il paradosso


Con i tre ultimi governi si è parlato di terza repubblica, di cambiamento, di investimenti, di lotta alla corruzione, di lavoro, di lotta all'evasione con la moneta elettronica...

Eccola qua invece l'Italia "governata dai migliori": il "governo ammucchiata" peggio dell'epoca del pentapartito, tutto come prima, corrotto (fino a moltiplicare x20 il prezzo di una mascherina), con la bomba della disoccupazione già innestata e con la malavita pronta a fare affari con i bigliettoni di cartamoneta sonante!


Daniele Pezzali consulente in Procurement & ICT (visita: www.danielepezzali.com)

Seguimi su LinkedIn

22 aprile 2021