La Cina sta per tagliare il traguardo del primo vaccino... vedremo cosa accadrà!

Apprendo dall'Agenzia di Stampa China Xinhua (principale organo di informazione cinese) che la prima fase della sperimentazione clinica di un vaccino COVID-19 è stata completata alla fine di marzo e la seconda fase è iniziata il 12 aprile.

Si tratta del primo vaccino, dei tre, di cui la Cina ha approvato la sperimentazione clinica.

Secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità, è il primo vaccino COVID-19 al mondo ad essere così avanti nella sperimentazione clinica.

La seconda fase impiegherà 500 volontari e introdurrà il gruppo di controllo del placebo per valutare ulteriormente l'immunogenicità e la stabilità del vaccino. Alle 17.00 (ora di Pechino) del 14 aprile, 273 volontari sono stati vaccinati.

(Per leggere i dettagli pubblicati dall'Agenzia Xinhua cliccare sulla foto qui sotto).


Lockdown


La pandemia ha colpito il mondo intero e gli scienziati di tutti i paesi stanno compiendo un incredibile sforzo per trovare il vaccino: unico mezzo per tornare alla tanto sperata normalità.

"La salute prima di tutto!" Questo è lo slogan che i governi proclamano ai cittadini e fino a qui non c'è nulla da eccepire.

Il mondo oggi è bloccato, una spaventosa crisi economica sta calando su tutte le nazioni che sono ormai consapevoli di doversi indebitare per i prossimi decenni...

Guardare in televisione le strade deserte delle città di tutto il mondo, uscire di casa indossando la mascherina, entrare in un supermercato mantenendo la distanza da ogni cliente, rinunciare alla vita sociale... rimaniamo attoniti davanti a questa realtà, siamo pervasi da sensazioni sgradevoli, tutto pare inverosimile e sembra veramente di essere piombati nelle scene di un film!


Io amo i thriller ed gli intrighi di spionaggio. Se parliamo di cinematografia, quale sceneggiatura migliore si può prestare alla situazione che stiamo vivendo?

Un mondo in lockdown, la Cina colpita per prima dall'epidemia e ora vicino al traguardo dell'agognato antidoto, l'Europa in ginocchio, Israele che ha dichiarato ancora il mese scorso di essere altrettanto pronta nella definizione del vaccino contro il COVID-19, gli USA che a più riprese hanno accusato i paesi rivali di sempre, che hanno cercato di acquistare i diritti di un fantomatico vaccino studiato in Germania e che hanno appena tagliato i fondi all'OMS...

Non voglio costruire la trama di un complotto, anche se ci sarebbero ingredienti in abbondanza...


Fantasie? Illusione? Utopia?


Il mio animo vive ancora avvolto in un "innocente idealismo" ma le prossime mosse, proprio sul tema delle cure necessarie a contrastare il Coronavirus, saranno la cartina tornasole per vedere se "i nostri eroi salveranno il mondo". Vedremo se chi ci metterà in salvo lo farà grazie al lavoro coordinato di centinaia di scienziati connessi alla rete sanitaria mondiale, oppure se le multinazionali ed alcuni stati si impadroniranno dei brevetti del farmaco e domineranno la scena come i vincitori di quella che di fatto è stata la terza guerra mondiale.


Io voglio credere che "la Cina o un altro Stato" trovino la soluzione e che la rendano fruibile alla popolazione mondiale, senza reclamare alcun brevetto, fornendo così una grandissima prova di umanità, al di là delle ideologie politiche e degli interessi economici.


Lo scopriremo giorno per giorno, vivendo quello che nei prossimi mesi accadrà.

Alla fine sapremo se qualcuno speculerà sui diritti del farmaco e vedremo se i vaccini saranno prodotti allo scopo di arricchire alcune case farmaceutiche...


Mi voglio illudere che, per la prima volta nella storia, i potenti del mondo, a causa dell'informazione globalizzata nell'era di internet, non saranno in grado di censurare e di manipolare la realtà dell'epilogo della brutta avventura che stiamo vivendo!


#iorestoacasa

Daniele Pezzali consulente in Procurement & ICT (visita: www.danielepezzali.com)

16 aprile 2020





21 visualizzazioni