Lo "Smart Working": una soluzione preziosa che va però strutturata, prima di essere applicata.

E' proprio così: lo "Smart Working" non lo si può improvvisare in azienda. 

Bisogna affrontarlo con mentalità responsabile e con precisi obiettivi, misurabili da altrettanto affidabili indicatori (KPI) in grado di monitorare le performance della funzione aziendale. 

Ci vogliono mesi per strutturare l'attività lavorativa e preparare le risorse per tale approccio. Purtroppo non ci si può basare sulla semplice buona volontà del dipendente, non è una questione di fiducia ma di metodo!

La mia esperienza a riguardo è cominciata nel 2004, quando ho iniziato a lavorare dagli uffici della filiale di Hong Kong ed il mio responsabile risiedeva nella Sede italiana dell'azienda...

Il lavoro da remoto, l'ho praticato poi negli ultimi anni da dipendente, sia come responsabile di funzione, sia come diretto interessato, con risultati molto positivi riguardo motivazione e rendimento.


L'articolo qui sotto del Sole 24 Ore (per leggerlo cliccare sulla foto) fornisce ulteriori informazioni riguardo gli aspetti legislativi e contrattuali tra il datore di lavoro ed il dipendente, però vedo, su questo articolo e su altri che ho letto in questi giorni, che non viene affrontato l'importante tema della sicurezza delle reti informatiche nel momento in cui si decide di collegare uno e più utenti da postazione remota.

Per permettere ai dipendenti di collegarsi da casa, non basta la connessione internet, infatti un fattore da non sottovalutare è l'idoneità della struttura informatica aziendale a ramificarsi con la VPN verso gli utenti.

Il flusso dei dati deve essere tutelato e se le connessioni da remoto non sono opportunamente protette a monte, la sicurezza delle informazioni e dei sistemi hardware dell'azienda sono messi seriamente a rischio!


Oggi questi argomenti, che trovo attuali ed interessanti, sono diventati parte della mia attività di consulenza!

Contattami che ne parliamo!


Daniele Pezzali consulente in Procurement & ICT (visita: www.danielepezzali.com)

25 febbraio 2020



17 visualizzazioni