top of page

91° Mappare e qualificare i fornitori da integrare in ottica Lean - Da "Il mondo degli Acquisti"


In questa fase iniziale, il buyer identifica e mappa il parco fornitori attraverso l'analisi ABC e il diagramma di Kraljic, di conseguenza seleziona i fornitori più importanti con i quali lanciare i progetti di miglioramento in ottica Lean.


È necessario prendere in considerazione alcuni aspetti quali ad esempio:

  • La composizione del parco fornitori (capo-commessa, terzisti, conto lavoro, ecc.).

  • Le classi merceologiche di riferimento.

  • La posizione geografica.

  • La dimensione.

  • Il fatturato (ABC).

  • La sostituibilità dei fornitori (diagramma di Kraljic).

  • Il loro potere contrattuale.

  • I criteri di gestione contrattuale ed operativa.

  • L'incidenza dei costi di gestione sui costi di acquisto.

  • Le strategie di procurement per la riduzione dei costi totali di acquisto.

Individuare i fornitori da integrare in ottica Lean


Una volta completata la mappatura e la qualifica dei fornitori si potranno individuare i fornitori migliori in termini di qualità e di efficienza, quindi bisognerà costruire con loro una partnership e affinare i sistemi di comunicazione al fine di creare il flusso di informazioni e di merci.

Stabilire obiettivi di miglioramento condivisi e creare un piano di azione per l'integrazione dei fornitori nel proprio sistema di produzione Lean.

Monitorare costantemente le performance dei fornitori selezionati. Utilizzare metriche come la consegna puntuale, la qualità dei prodotti e la riduzione degli sprechi per valutare la loro efficienza e il loro contributo alla strategia Lean complessiva.

Applicare alla partnership la logica Kaizen per il processo di miglioramento continuo e infine condividere con loro obiettivi chiari, misurabili e raggiungibili.

Individuare i fornitori poco efficienti e non disponibili al miglioramento, ma che sono indispensabili.


Comunicare apertamente, a questi fornitori, le aspettative e i requisiti che sono in linea con i principi Lean. Spiegare l'importanza della collaborazione e dell'ottimizzazione dei processi e discutere come si potrebbe lavorare insieme per migliorare l'efficienza.

Se un fornitore non è abituato alla logica Lean, iniziare con piccoli cambiamenti graduali invece di cercare un adattamento completo immediato. Introdurre i concetti Lean in modo incrementale e lavorare con il fornitore per implementare i miglioramenti step by step.

Erogare al fornitore risorse e supporto per fare comprendere i principi Lean e come integrarli nei loro processi. Ciò potrebbe includere specifica formazione, workshop o consulenza da parte del team interno aziendale o di consulenti esterni.

Anziché cercare di imporre i cambiamenti, collaborare con il fornitore per identificare le aree specifiche che potrebbero beneficiare dei miglioramenti. Insieme, valutare i processi attuali, individuare gli sprechi e sviluppare i piani d'azione per ridurli.

Nel caso in cui un fornitore non riesca a operare in logica Lean nel breve termine, considerare di sviluppare un piano a lungo termine per aiutarlo a raggiungere l'adattamento graduale, ciò richiede l'impegno costante di entrambe le parti e un eventuale investimento da condividere.

Continuare a monitorare da vicino le performance dei fornitori in modo da identificare progressi e miglioramenti. Assicurarsi che siano consapevoli dei risultati ottenuti attraverso i cambiamenti implementati.

Valutare se ci sono alternative possibili per i fornitori indispensabili che non possono o non vogliono adottare i principi Lean. Esplorare la possibilità di diversificare la base dei fornitori o cercare nuove partnership che si allineino meglio alla strategia Lean.


Individuare i fornitori poco efficienti, non disponibili al miglioramento e che non sono indispensabili.


Ricercare nuove fonti, "accendendo il Marketing d'Acquisto" e trovare soluzioni per la loro sostituzione.


Alla fine del processo ricominciare da capo la mappatura al fine di rinnovare costantemente il parco fornitori nell’ottica del miglioramento continuo.


Questa pillola fa parte di una nuova serie di video/articoli che descrivono l'impatto della Lean procurement, approfondisci l'argomento guardando il video caricato sul mio canale Youtube (fai click e vedi ora) e non perdere i prossimi video!


Questa pillola descrittiva, tratta dal libro “Il mondo degli Acquisti” (vedi l'estratto del testo e l'elenco dei capitoli), è il 91° articolo, di una serie che pubblicherò sul blog allo scopo di illustrare la professione di compratore e per divulgare le tecniche del Procurement applicabili in un moderno ufficio Acquisti.



Daniele Pezzali consulente e formatore in Procurement visita:www.danielepezzali.com)

25 agosto 2023


bottom of page