top of page

98° I vantaggi del metodo Kanban (2° parte) - Da "Il mondo degli Acquisti"


L'immagine nella didascalia appartiene a KanbanBOX S.r.l. ed è tratta da  www.kanbanbox.com.

Copyright © 2024 KanbanBOX (tutti i diritti riservati)


Operare attraverso il metodo kanban all'esterno, verso i fornitori, offre numerosi vantaggi dal punto di vista degli Acquisti. Nel precedente articolo ho avuto modo di spiegare l'approccio al kanban dal punto di vista del procurement e ho elencato i primi sei benefici che si possono ottenere coinvolgendo i fornitori nell'utilizzo di questo metodo, ecco altre sei buone ragioni per approfondire l'argomento:

  • Riduzione del carico di lavoro dei magazzinieri (in particolare se il ripristino dei materiali potrà essere effettuato sulla linea del cliente direttamente dai fornitori).

  • Riduzione dei costi operativi di inventario.

  • Riduzione dei costi di trasporto (specie con vettori gestiti in ottica milk run).

  • Unica fattura a fine mese del materiale fornito da ogni singolo fornitore.

  • Ottimizzazione del parco fornitori.

  • Fidelizzazione del rapporto cliente/fornitore in virtù del servizio richiesto ed erogato.

Il kanban elettronico


Il processo del kanban, con l’utilizzo dei cartellini da applicare ai contenitori per il riordino del materiale, oggi può essere ulteriormente migliorato in un’ottica di processo digitalizzato. Esistono infatti appositi software in grado di sviluppare il kanban elettronico (e-kanban).


Per la gestione elettronica dei cartellini kanban viene stampato sul cartellino un codice a barre che serve a identificarlo univocamente. Leggendo con un terminale questo identificativo elettronico si può inviare in tempo reale un segnale di consumo al proprio fornitore (questa operazione può essere eseguita direttamente dall’operatore di linea o dal magazziniere) senza il coinvolgimento diretto dell’approvvigionatore, in alcune applicazione il bar-code può essere sostituito da data Matrix o da chip RFID.


Anche il kanban elettronico deve rispettare le regole base per la gestione dei materiali a kanban:

  • non si può produrre se non a fronte di un cartellino kanban

  • i cartellini kanban vanno ripristinati solo dopo l’effettivo consumo fisico del contenitore kanban

Con il kanban elettronico oggi è possibile estendere il kanban in modo efficiente lungo intere Supply Chain. Questo è reso possibile anche dalla presenza di piattaforme on-line per la condivisione di tutte le informazioni collegate ad un cartellino Kanban.


Gli spunti, dal lato del procurement, sono veramente tanti e penso che ogni responsabile acquisti abbia più di una chance per promuovere il sistema kanban al fine di migliorare la propria organizzazione e di generare profitto per l'azienda!


In conclusione, con i moderni sistemi di e-kanban (come KanbanBOX, il cui schema è raffigurato dall'immagine di copertina), è sufficiente leggere il codice a barre presente sul cartellino kanban per segnalare in tempo reale al fornitore che il materiale è stato consumato e che è necessario il ripristino del kanban entro la data concordata.


Questa pillola fa parte di una nuova serie di video/articoli che descrivono l'impatto della Lean procurement, approfondisci l'argomento guardando il video caricato sul mio canale YouTube (fai click e vedi ora) e non perdere i prossimi video!


L'articolo ha preso spunto dal libro “Il mondo degli Acquisti” (vedi l'estratto del testo e l'elenco dei capitoli), è il 98° articolo, di una serie che pubblicherò sul blog allo scopo di illustrare la professione di compratore e per divulgare le tecniche del Procurement applicabili in un moderno ufficio Acquisti.



Daniele Pezzali consulente e formatore in Procurement

05 novembre 2023

Comments


bottom of page